Lascia un commento

Olio sardo da sole olive sarde: l’oleificio Corrias

L’oleificio Corrias cura la scelta delle materie prime, produce olio extravergine d’oliva utilizzando olive proprie o prodotte nelle campagne del Sinis e del Montiferru. Sapere questo è una grande conquista per il consumatore, nell’epoca in cui contraffazione alimentare e non chiara tracciabilità delle materie prime si fanno sempre più prepotenti. 10432110_896579647035348_6740277507366226826_n

La raccolta inizia a Novembre e avviene in parte a mano e in parte con l’utilizzo di mezzi meccanici. La cultivar prevalente utilizzata è la Semidana, una varietà autoctona presente principalmente nell’Oristanese, ricca di polifenoli ad azione antiossidante e antiaterogena e di sostanze nobili. Questa varietà dà origine a un olio con fruttato fresco e intenso, con prevalenti note di amaro e piccante e un leggero retrogusto di carciofo. L’altra cultivar lavorata dall’azienda e la Bosana presente anche nel resto dell’Isola, caratteristica per il suo aroma deciso e per il suo gusto amaro e piccante.

Garantire la tracciabilità è qualcosa di diverso e non necessariamente complementare al garantire l’eccellenza e la qualità, ma questa azienda si è posta come obiettivo anche questo, custodire e consegnare al palato del consumatore un prodotto “interamente sardo e decisamente fuori dal comune”.

fp02aIl legame con il territorio è evidenziato anche dalla scelta di produrre gli oli aromatizzati, sposando con maestria l’olio extravergine d’oliva con le erbe spontanee e i frutti tipici dell’isola: Mirto, Rosmarino, Finocchietto, Timo, Arancia, Basilico, Salvia e alcuni composti che arricchiscono la nostra cucina o possono dare spunto a evoluzioni culinarie all’insegna della tradizione sperimentando oltre la tradizione.

Le particolari confezioni scelte da questa azienda per conservare i loro prodotti sono adatte a proporre un prodotto intenso ma che non ha bisogno di un packaging formale per farsi prendere sul serio, adatto allo stesso tempo a svecchiare l’immagine dell’olio e se è vero che anche l’occhio vuole la sua parte…. Direi che stavolta l’ha avuta!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: